Cisterna Volley ruggisce (3-1) nel match vinto in rimonta con Padova

da | Apr 10, 2024

CISTERNA DI LATINA – Il Cisterna Volley vince in rimonta la sfida con Padova Volley e si rilancia nella classifica dei play-off per il quinto posto. Il successo, arrivato con il risultato di 3-1, ha visto i pontini iniziare in maniera contratta mentre, dall’altra parte della rete, il Padova ha approcciato il match con convinzione (19-25). Nel secondo spicchio di partita poi la reazione del Cisterna che è riuscita a vincere 25-14 rispondendo con una coralità di gioco notevole che ha trovato in Theo Faure il top-scorer del match con 19 punti complessivi. Nel terzo set il Cisterna ha confermato la sua determinazione chiudendo 25-21 grazie a una crescita importante di tutti i fondamentali (saranno 11 i muri punto a fine partita e 10 i punti diretti) che hanno legittimato il successo finale. Nel quarto set il Cisterna ha confermato quanto di buono fatto in precedenza archiviando la partita con il 25-19 che ha decretato il successo finale di una partita che ha visto un grande coinvolgimento del pubblico che ha voluto seguire la sfida infrasettimanale. Il giovane Finauri è stato votato Mvp giocando la seconda partita da titolare nel ruolo di libero.

In avvio di partita coach Falasca ha schierato Baranowicz in palleggio opposto a Faure, laterali Bayram e Ramon, al centro Rossi e Mazzone con Finauri libero, al debutto stagionale da titolare in casa dopo quello in trasferta a Modena. Poi nel corso del match c’è stato spazio anche per Czerwinski, Giani e Peric.

Alessandro Finauri (Cisterna Volley): «Come preannunciato ci aspettavamo una partita così perché conoscevamo bene i nostri avversari, siamo stati pronti e posso dire che con il servizio siamo stati bravi mentre con la ricezione un po’ altalenanti, nel primo set abbiamo iniziato male poi siamo riusciti a risistemare i nostri sistemi di gioco e questo lo dimostrano i parziali dei set. Siamo super carichi e vogliamo prenderci questi play-off, stiamo lavorando e lo stiamo facendo come a inizio stagione: c’è qualche infortunio che ci sta svantaggiando ma siamo tutti pronti e tutti a disposizione. La mia partita? Molto più tranquillo dopo l’esordio di Modena, oggi sono partito un po’ insicuro poi ho raggiunto la sicurezza anche grazie ai miei compagni».

Il Cisterna Volley cede il primo parziale (19-25) a Padova al termine di un set in cui la formazione avversaria è stata costantemente avanti fin dall’inizio (1-4, 8-8) ma lo strappo è arrivato dal 10-12 all’11-16 con Desmet e soci bravi a mettere sotto pressione la ricezione di Cisterna e capaci anche a concretizzare in attacco: sul 13-17 coach Falasca cambia la diagonale e mette dentro Giani e Czerwinski, per un attimo Cisterna è incisiva e sul 15-18 coach Cuttini deve interrompere il gioco con il time-out e al ritorno in campo è ancora Padova a spingere (16-22). Falasca rimanda in campo Baranowicz e Faure ma il set è indirizzato (19-23) e Guzzo lo chiude con l’ace arrivato grazie al nastro. Riguardo il primo parziale Padova ha chiuso con il 59% in attacco contro il 29% di Cisterna.

L’avvio del secondo parziale è vede Cisterna un po’ intimorita e Padova ne approfitta ma i pontini si scuotono e impattano sul 6-6 e, da questo momento, la partita svolta completamente e Cisterna ritrova lucidità al servizio e una incisività notevole a muro: in un baleno si arriva al 14-6 e Faure e soci danno l’impressione di aver ritrovato la lucidità delle migliori prestazioni della stagione regolare. Il finale di set è un trionfo per il Cisterna che piazza ben sette muri nel secondo parziale distribuiti tra Ramon, Rossi, Faure e Mazzone, così nel finale Cisterna aggredisce ancora Padova e chiude 25-14 in 24 minuti.

Equilibrio totale in avvio di terzo set con Cisterna sempre avanti e Padova sempre in partita che ricuce immediatamente (6-6, 8-8 e 10-10) con i pontini che però continuano a spingere dalla linea dei nove metri con la stessa intensità del parziale precedente ma con meno precisione. La partita resta in equilibrio 15-15 e 18-18) fino al 20-20 quando Cisterna si prende un piccolo margine di vantaggio che poi incrementa spinta da Faure che piazza a terra il 23-20 e poi chiude il parziale 25-21: il francese chiude con ben sette punti nel set.

Avanti 2-1 Cisterna deve concretizzare nel quarto spicchio di partita. L’avvio è molto importante con i padroni di casa che si staccano subito fino al 7-3 con Cisterna che continua a martellare con il servizio e mette in grande in difficoltà la ricezione veneta: Faure è scatenato (10-6) e i pontini continuano a crescere, così sul 13-6 Cuttini è costretto a ricorre al time-out per provare a ritrovare una certa tranquillità ma Cisterna è motivata a macinare punti (18-10) e Padova è in difficoltà e non riesce a esprimere il gioco che aveva mostrato a inizio partita. Il finale è stato una marcia trionfale per i padroni di casa che hanno confermato la grande vivacità con il 25-19 che ha chiuso il match.

CISTERNA VOLLEY – PALLAVOLO PADOVA 3-1
CISTERNA VOLLEY: De Santis ne, FInauri (lib), Giani, Ramon 9, Piccinelli (lib), Faure 19, Rossi 7, Czerwinski, Baranowicz 4, Mazzone 8, Bayram 10, Nedelkovic ne, Peric. All. Falasca
PALLAVOLO PADOVA: Gardini 10, Taniguchi ne, Stefani, Falaschi, Beccaro (lib), Zoppellari 1, Plak 6, Guzzo 13, Zenger (lib), Desmet 8, Porro 4, Truocchio 7, Crosato ne, Fusaro 1. All. Cuttini
Arbitri: Stefano Caretti e Simona Verrascina
Parziali: 19-25 (26’), 25-14 (24’), 25-21 (31’), 25-19 (27’)
Note: CISTERNA VOLLEY: ricezione 36% (24%), attacco 46%, ace 10 (err. batt. 17), muri pt. 11.
PALLAVOLO PADOVA: ricezione 39% (19%), attacco 41%, ace 6 (err. batt. 22), muri pt.5.
MVP: Alessandro Finauri (Cisterna Volley)
Spettatori: 575