Il Cisterna Volley cede a Piacenza (3-1)

da | Nov 15, 2023

CISTERNA DI LATINA – Il Cisterna Volley si ferma a Piacenza (3-1) e resta a cinque punti nella classifica del campionato di Superlega. Avvio tutto in salita per il Cisterna Volley che inizia con fatica, cede nei primi due parziali, ma cresce nel corso del match: il primo nettamente (25-13) mentre nel secondo i pontini sono più incisivi e mettono ripetutamente la testa avanti (14-16 e 18-21) prima di venire superati ai vantaggi (25-27): nel terzo il Cisterna riapre il match (23-25) ma nel quarto non trova la forza di prolungare il match.

In avvio di partita coach Guillermo Falasca si affida al sestetto collaudato nell’ultima uscita con Davide Saitta in cabina di regia e Theo Faure opposto, laterali Efe Bayram e Jordi Ramon, al centro Daniele Mazzone e Aleksandar Nedeljkovic con Alessandro Piccinelli libero.

Piacenza domina il primo set, grazie a percentuali impressionanti sia in ricezione (82%), sia in attacco (71%). Cisterna è generosa ma cede terreno sin dalle prime battute, con due pipe di Leal a scavare un primo solco (2-4). Cisterna si affida a Faure, ma pecca qualcosa in attacco e soffre in ricezione, mentre Piacenza spinge al servizio ed è ben organizzata. Trascinata da Leal (7 punti nel set), orchestrata da Brizard, Piacenza vola sul 12-6. Per ogni punto a referto, Cisterna ne incassa due. L’ingresso di Peric serve a poco, così come il time-out di Falasca. Sale in cattedra anche Gironi, 4 punti come Caneschi e Lucarelli, il cui muro regala 12 set point a Piacenza. A chiudere il set è il solito Leal.

Nel secondo parziale Cisterna aumenta la pressione al servizio, aggiusta la ricezione e con un sontuoso Faure (11 punti nel set) arriva per due volte a un soffio dall’1-1. Ma Lucarelli (80% in attacco e ricezione) e Gironi tengono in piedi la Gas Sales Bluenergy e questi perfeziona la rimonta con due ace consecutivi sul filo di lana. Set combattuto già in avvio: Caneschi sembra avviare un nuovo monologo di Piacenza (8-6), ma gli uomini di Falasca si regalano il primo vantaggio del match grazie a un attacco centrale e a un muro di Mazzone e al mani-fuori di Faure. La Gas Sales Bluenergy si affida alle difese di Gironi, Leal torna in partita e con l’aiuto del nastro fa 14-13. Ma l’altalena continua, almeno fino a quando Mazzone mura Leal e Falasca trasforma un errore in battuta in un ace di Jordi Ramon, con una sapiente chiamata del video check (17-19). Faure allunga, Anastasi chiama time-out e Piacenza riacciuffa la parità a quota 23, su errore in attacco di Jordi Ramon. Un implacabile Faure spedisce due volte Cisterna al set point, ma Gironi regala un enorme sospiro di sollievo e il secondo set a Piacenza.

Nel terzo spicchio di partita Cisterna serve bene e difende meglio, trova le chiavi per passare in attacco e resiste al ritorno di Piacenza, riaprendo il match con i colpi di Faure (8 punti nel set, 73% in attacco). Parziale che inizia all’insegna del punto a punto, con Cisterna che replica con Nedelkovic al primo tempo di Simon e Peric che riporta su Cisterna (5-6). Saitta premia centralmente Bayram e Mazzone, poi l’uno-due di Faure e la schiacciata di Mazzone sull’errore in ricezione di Scanferla spingono i pontini sul quadruplo vantaggio (7-11). Piacenza si ricompone e si riporta a -1, approfittando del risveglio di Leal, che con due pipe e tre punti complessivi nel cuore del set fa 14-15. Ma Piacenza sbaglia troppo, Cisterna difende con grinta e sapienza e grazie due sassate di Bayram e due errori di Gironi decolla sul 15-20. Lucarelli non è perfetto, ma è lui a tenere a galla la Gas Sales Bluenergy (18-21) con un paio di colpi ad alto coefficiente tecnico e un mani-fuori, dopo analoga giocata di Faure. Rientra Leal e piega due volte le mani alla difesa ospite, ma Faure è un martello e fra colpi sulla linea di nove metri e mani-fuori chiude il set (25-23).

Il quarto parziale si apre con l’ennesimo mani-fuori di Faure che inaugura un set equilibratissimo. Piacenza va avanti +2 e mantiene il vantaggio con Simon, malgrado un Bayram in stato di grazia. Faure abbina tecnica e potenza, salendo a 23 punti, prima di sbagliare il secondo attacco della sua partita (11-9). E’ l’opposto francese Faure a impattare a quota 13 con l’ennesimo blockout, ma l’errore in primo tempo di Mazzone e l’attacco di Lucarelli dopo un long rally spedisce a +3 Piacenza. Il muro di Simon su Faure e il punto di Gironi con l’aiuto del nastro sono i segnali che il match sta definitivamente andando verso gli uomini di coach Anastasi (21-17). Faure annulla il primo match point, poi Peric sbaglia la battuta e Piacenza chiude 3-1 (25-20).

Non ci sarà troppo tempo per il Cisterna Volley che tornerà a giocare già domenica prossima, alle ore 18:00, nel match casalingo in programma al palazzetto dello sport di viale delle Province a Cisterna di Latina con il Gioiella Prisma Taranto, a seguire altro match casalingo (anticipato a sabato 25 novembre, alle 18:00) con il Valsa Group Modena, poi i pontini dovranno affrontare anche il Sir Susa Vim Perugia in trasferta (il 3 dicembre) e a seguire Cucine Lube Civitanova (il 10 dicembre) in casa. La vendita al palazzetto è prevista nelle giornate di gara mentre l’acquisto è sempre possibile sulla piattaforma Vivaticket e nei punti vendita Vivaticket sul territorio.

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA – CISTERNA VOLLEY 3-1

GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: Zlatanov ne, Hoffer (lib) ne, Recine ne, Gironi 16, Alonso ne, Brizard 1, Souza 19, Leal 17, Scanferla (lib), Ricci ne, Simon 12, Andringa, Caneschi 9, Dias ne. All. Anastasi
CISTERNA VOLLEY: De Santis (lib) ne, Finauri ne, Giani, Ramon 4, Saitta, Piccinelli (lib), Faure 30, Rossi ne, Czerwinski ne, Mazzone 5, Bayram 8, Nedeljkovic 6, Peric 5. All. Falasca
Arbitri: Alessandro Rossi e Giuseppe Curto
Parziali: 25-13 (23’), 27-25 (34’), 23-25(32’), 25-20 (31’)
Note:
GAS SALES BLUENERGY PIACENZA: ricezione 48% (36%), attacco 57%, ace 6 (err. batt. 18), muri pt. 9
CISTERNA VOLLEY: ricezione 40% (26%), attacco 46%, ace 1 (err.batt. 19), muri pt. 5.